Elegante borgo posato su verdi colline all’estremità orientale della provincia di Verona, rappresenta un affascinante ibrido tra storia e presente: vi si respira il Medioevo dei conti Sambonifacio, delle lotte fra signorie e quello mistico dei conventi religiosi.

01_abbazia_villanova

Abbazia di Villanova

Sosta culturale e spirituale, è una delle visite d’obbligo dell’area. Le sue origini sembrano risalire all’Alto Medioevo, le prime notizie documentate risalgono ad inizio XII sec. L’interno custodisce l’antichissima cripta e un pregiato ciclo pittorico del Quattrocento dedicato alla vita di San Bendetto.

02_ara_romana_campanile

Campanile con ara romana

Ara di epoca romana dedicata a Mercurio, oggi pietra angolare del campanile della chiesa parrocchiale.

03_museo_geopantologico

Museo Civico Geopantologico e Museo delle Guerre Mondiali

Entrambe le sale museali sono allestite negli spazi interni al complesso dell’Abbazia di Villanova. Si trovano reperti geologici, archeologici e minerali risalenti al II millennio a.C. oltre a testimonianze e reperti delle due guerre mondiali rinvenuti nel territorio.

04_villa_gritti

Villa Gritti

Splendida villa collocata su di una antica terrazzatura dell’Adige dominante la vasta pianura sottostante, fu proprietà del Doge veneziano Andrea Gritti. Si inserisce in un immenso parco secolare di 40.000 mq con maestoso giardino all’italiana.