Conosciuta sino all’inizio del secolo scorso con il nome di Cucca. L’area, un tempo toccata dal vecchio corso dell’Adige, fu abitata fin dalla preistoria come testimoniano rinvenimenti risalenti all’età del Bronzo e manufatti di valore archeoastronomico quale Veronella Alta.

01_veronella_alta

Veronella Alta

Antinco manufatto a forma di grande ferro di cavallo, circondato da un fossato, con il terreno dell’anello che si eleva sino a 4 metri sul livello dei campi. Gli storici hanno ipotizzato fosse un preistorico osservatorio solare o un accampamento romano su un isolotto lasciato dal corso dell’Adige.

02_botte_zerpana

Botte Zerpana

Opera idraulica risalente al 1568 circa, il cui progetto è attribuito ad Andrea Palladio.

03_la_cucchetta_corte_grande

La Cucchetta o corte grande

Sorge su un antico fortilizio scaligero del XIII sec., trasformato poi dai Sarego in villa con ampia corte ad uso agricolo. Le imponenti barchesse furono progettate da Andrea Palladio. Memorabile fu la sosta dell’imperatore Carlo V nell’anno 1532.

04_villa_lavagnoli

Villa Lavagnoli

Villa seicentesca con facciata che richiama il classico palazzo veneziano. Un’iscrizione ricorda che qui pernottò Napoleone dopo la battaglia di Arcole del 17 novembre 1796.

05_el_tezon

El Tezon

Raro esempio di fabbricato cinquecentesco a servizio dell’industria del salnitro, molto importante al tempo della Repubblica di Venezia.