Sin dall’antichità il Guà, un tempo Fiume Novo, ha diviso il paese in due parti. Abbondanti reperti archeologici trovati sulle rive del fiume, testimoniano la presenza in quest’area di romani, tardo-goti e longobardi.

1_chiesa_san_floriano

Chiesa di San Floriano

Sorge dove esisteva già dal XI sec. una primitiva cappella fondata dai Benedettini.La nuova facciata risale al 1896 ed è di particolare impatto visivo per i tre archi a sesto acuto dell’ingresso e l’alternarsi di spazi bianchi e rossi.

2_grotta_lourdes

Grotta della Madonna di Lourdes

Una perfetta copia in scala dell’originale, inserita in un parco ricco di alberi antistante la chiesa. E’ un luogo suggestivo che invita al raccoglimento, meta di molti fedeli.

3_mulini_sul-GuÖ

Molini sul Guà

Interessanti esempi di archeologia industriale, i vecchi molini che ospitavano officine e falegnameria sono siti ai due lati del Guà, nel punto dove Ë ancora in essere lo sbarramento che convogliava l’acqua del fiume alle ruote dei molini.

4_villa_cornaro

Villa Cornaro

Suggestiva e imponente dimora gentilizia composta da un blocco centrale e due complessi lateriali, un tempo appartenuta alla nobile casata dei Corner. Oggetto di un recente accurato restauro, è oggi location per eventi e servizi fotografici